Rendi autorevole il tuo brand: scegli un logo professionale

By |2018-06-29T17:05:52+00:002 maggio 2018|Graphic design|
Il logo perfetto

Avere un logo professionale per un brand significa essere sempre all’altezza della situazione.

Hai le basi per una comunicazione chiara e diretta a proposito della tua identità?

Il logo è alla base della tua identità professionale

Se pensi ai loghi dei marchi più famosi ti rendi conto che sono figure semplici. Li riconosci facilmente e richiamano alla tua memoria i valori dell’azienda. Coca Cola, Nike, Apple, McDonald’s: quando li vedi non hai bisogno di altre immagini o testi che spieghino cosa fanno e a chi si rivolgono.

Il logo è un simbolo potentissimo, che identifica quello che fa la tua azienda. Ecco perché è importante che sia curato nel dettaglio e richiami a un immaginario legato alla tua identità professionale.

Il logo è la tua occasione di fare una buona prima impressione. Condividi il Tweet

Scegliere un simbolo qualsiasi senza curare il logo nei dettagli significa trascurare le basi della comunicazione per i propri prodotti e servizi.

Farsi rappresentare da un’immagine a caso suggerisce al pubblico sciatteria, cattivo gusto, superficialità, difetti che verrebbero associati anche al modo di lavorare della società.

Le persone si fidano delle aziende che mostrano autorevolezza e un’immagine coerente. Condividi il Tweet

Come deve essere il logo giusto per te

Il logo è alla base di tutta la tua comunicazione, è la rappresentazione della tua professionalità e se vuoi apparire autorevole il tuo logo deve mostrarsi agli altri come simbolo di tutti i valori del tuo marchio.

Per raggiungere questo obiettivo il logo deve avere delle caratteristiche di cui non puoi fare a meno.

Il logo deve essere:

  • Semplice: troppi elementi e troppi colori rendono il logo confusionario; un logo semplice e chiaro rimane impresso facilmente nella memoria di chi guarda;

  • Originale: un logo unico, che non assomiglia a nessun altro, non può essere confuso o accostato ad altri loghi e ad altre aziende; chi vede il tuo logo pensa solo a te;

  • Utilizzabile: si adatta bene in tutti i contesti in cui viene inserito, dai biglietti da visita ai manifesti degli eventi, sia nella versione a colori che in bianco e nero; non c’è occasione in cui appaia fuori luogo;

  • Emblematico: esprime i valori e gli obiettivi della tua società, parla al tuo pubblico di riferimento, chi lo vede riconosce immediatamente l’identità del tuo marchio.

Le 4 regole di un logo

Questo significa che per realizzare un logo professionale prima si deve fare uno studio attento dell’attività che deve rappresentare. Le proposte grafiche per un logo non si basano su tentativi casuali di accostamenti di forme e colori ma sono il risultato di approfondimenti su brand e mercato.

Come si realizza un logo professionale

Se ti affidi a un grafico professionista, prima di mettersi a lavorare sul bozzetto, ti chiederà di fare un piccolo confronto per capire quali sono i valori e gli obiettivi della tua azienda. Poi farà delle ricerche per capire cosa fanno i tuoi competitor. Un po’ per capire come si comunica nel tuo ambiente e un po’ per evitare di proporti progetti che possono aver pensato anche altri.

Il linguaggio grafico varia anche in base a chi deve ricevere il messaggio, quindi è importante individuare fin da subito le persone che vorresti diventassero tue clienti, prima di scegliere le palette di colori da proporti.

Quando il grafico avrà chiaro l’obiettivo ti manderà delle proposte, in genere almeno tre: sono tre varianti del logo, tra cui potrai scegliere quale ti rappresenta di più. Potrai chiedere di apportare modifiche, chiedere spiegazioni e fare domande.

Ogni proposta grafica sarà motivata: il professionista ti spiega quale ragionamento l’ha portato a identificare la tua identità con le figure che ti sta proponendo.

Quando avrai capito di aver trovato l’immagine giusta per la tua azienda, il grafico professionista ti consegnerà il logo in alta risoluzione, vettoriale e in tutte le sue varianti. Assieme ai file vettoriali del logo, devi ricevere anche il brand book, ovvero il manuale di utilizzo del logo, in cui si spiegano tutti i modi in cui il tuo simbolo può essere usato ma soprattutto tutti i modi d’utilizzo che sono considerati errati.

Affidarti a un grafico professionista per avere un logo ti costa sicuramente più che rivolgerti al cugino quasi diplomato in grafica del vicino di casa, ma è un investimento importante e imprescindibile se vuoi che il tuo brand sia autorevole, credibile e capace di conquistare la fiducia delle persone.

Vesti il tuo business di autorevolezza.

Se hai trovato utile questo articolo e pensi che possa interessare anche ad altre persone, condividilo!

Se stai pensando a come creare il logo per la tua nuova azienda o vuoi rinnovare il vecchio logo con un rebranding e ti serve qualche consiglio, scrivimi e fammi sapere come posso aiutarti.

Colleziono vinili e arte contemporanea.
Quando posso, evito di mangiare i peperoni e di fare le scale.
Ho unito la passione per i libri e la grafica facendone il mio lavoro.

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.